*Sabato 1 giugno,

è entrata nel vivo la Festa in oratorio: nel pomeriggio sono stati attivati i gonfiabili e si è aperta la Mostra sulla cura della casa comune proposta dal Circolo Generazione ACLI di Stezzano; alle 18.30 c’è stato il concerto della Junior Band; in serata alle 21.00 lo spettacolo “The Bubble Dreamer”: bolle e musica per tutti!

*Domenica 2 giugno,

con la Chiesa universale abbiamo celebrato la Solennità dell’Ascensione del Signore.

Tutta la nostra nazione ha ricordato poi il 73° anniversario della nascita della Repubblica Italiana: la S. Messa delle ore 11 è stata celebrata affidando al Signore la nostra Patria ed ha visto la presenza delle autorità militari, dei rappresentati delle associazioni del territorio e delle autorità civili di recente elezione. Al nuovo Sindaco, che con la Giunta guiderà il nostro Comune per i prossimi 5 anni, ed al Consiglio comunale tutto, i migliori auguri di buon lavoro. A tutte le S. Messe il parroco don Mauro ha dato (la) comunicazione di importanti decisioni prese dal vescovo riguardanti la nostra parrocchia. Anzitutto è stato affidato il primo incarico pastorale al nostro prete novello don Glauco Grazioli, nominato vicario parrocchiale e direttore dell’oratorio della parrocchia di Santa Maria Assunta in Curno. Con i tanti auguri che gli abbiamo fatto per la sua prima destinazione, vogliamo assicurare a don Glauco il nostro ricordo costante nella preghiera per un proficuo ministero. Il vescovo ha poi nominato parroco della parrocchia di Sant’Andrea apostolo in Strozza, don Renato Belotti, sacerdote che dall’ottobre scorso ha esercitato il ministero sacerdotale a Stezzano in qualità di collaboratore pastorale, rendendosi disponibile per la visita ai malati e per il sacramento della Riconciliazione, soprattutto al santuario: anche a lui l’augurio sincero di buon lavoro nella nuova destinazione in Valle Imagna, località che lui conosce già molto bene essendo stato parroco per parecchi anni in quella zona. Infine, con sorpresa e gratitudine, abbiamo accolto la volontà del vescovo di fare dono alla nostra comunità cristiana, nonostante la carenza di sacerdoti e di vocazioni, di un sacerdote che eserciterà il suo ministero da noi a tempo pieno in qualità di curato: si tratta di don Giandomenico Epis, che rientrerà definitivamente in diocesi dopo essere stato 16 anni missionario in Costa d’Avorio. Lo accoglieremo nel mese di settembre e gli assicuriamo già da ora con simpatia il nostro sostegno nella preghiera. Questa domenica è stata anche la giornata conclusiva della Festa in oratorio: dopo il pranzo ancora spazio ai gonfiabili, mentre alle 18 proiezione del video “Ma lo S.F.A. che fa? Siamo fortemente abili”. In serata, direttamente dal Progetto Invado, musica con il gruppo Playlist e a seguire esibizione degli Out of Order. Anche quest’anno possiamo dire che la festa sia andata molto bene. Un grazie in particolare agli animatori del CRE che ne sono stati il motore, e a chi ha “costruito” ogni singolo ingranaggio (cuochi, educatori, giovani, mamme, papà, ecc.).

*Lunedì 3 giugno, è iniziato l’orario estivo delle celebrazioni feriali: 7.30 e 9.00 in chiesa parrocchiale.

In serata celebrazione annuale della S. Messa presso la cappella di via Verdello, presieduta quest’anno da don Glauco. Alle 20.45 riunione del Consiglio Pastorale Parrocchiale in oratorio.

*Mercoledì 5 giugno: alle 20.30 di oggi è iniziata la celebrazione della S. Messa al Camposanto, in suffragio di tutti i defunti, che si protrarrà ogni mercoledì sera fino a fine agosto. In serata momento di revisione e di condivisione per tutti i volontari che hanno partecipato alla Festa dell’oratorio 2019.

*Sabato 8 giugno,

alle 20.30 Veglia di Pentecoste in santuario.

*Domenica 9 giugno,

a cinquanta giorni dalla Pasqua di Risurrezione abbiamo celebrato la Domenica di Pentecoste e chiuso il tempo pasquale e l’anno catechistico/pastorale. In tutte le S. Messe siamo stati aspersi con l’acqua benedetta e abbiamo rinnovato le promesse battesimali come nel giorno di Pasqua. La S. Messa delle 9.45, celebrata in forma solenne, ha visto la presenza, come ormai da tradizione in questi ultimi anni, dei ragazzi cresimati dal vescovo nel mese di maggio, dei fanciulli che hanno ricevuto per la prima volta il Corpo di Cristo, dei rappresentanti dei gruppi parrocchiali e degli operatori pastorali. Tanti i motivi per ringraziare il Signore in questa Pentecoste 2019, perché lo Spirito Santo è stato effuso in abbondanza sulla nostra comunità, che in quest’anno pastorale ha vissuto momenti intensi e unici. A tutti è stato consegnato un fiammifero, segno che ha voluto spingere noi cristiani ad accenderci di quella fiamma viva che solo lo Spirito del Risorto, che ha fondato la Chiesa, può donare e alimentare. Nel pomeriggio dono del Battesimo a nove bambini.

* Lunedì 10 giugno,

in serata celebrazione della S. Messa annuale presso la cappella di via Guzzanica.

* Martedì 11 giugno,

alle ore 20.45 incontro dei catechisti in oratorio.

* Sabato 15 giugno,

la S. Messa vespertina è stata celebrata con la presenza degli educatori e degli animatori del Cre-Grest 2019 che hanno ricevuto, durante la celebrazione, il “mandato” per l’esperienza estiva che da molti anni coinvolge migliaia di ragazzi e adolescenti in tutta la diocesi. Lo slogan del Cre-Grest 2019 è stato: “Bella storia”: nascere, crescere, desiderare, fare progetti, fare realtà. La bella storia della vita di ogni uomo che nasce sulla terra e riceve una missione speciale ed è chiamato così a fare della propria vita una storia d’amore. I ragazzi attraverso le varie attività di questo CRE sono stati stimolati a scegliere il loro tempo, le loro energie, i loro talenti e desideri che raccontino di un amore, di una passione, di una precisa direzione con cui ogni uomo dovrebbe vivere la sua esistenza. Per tutto il periodo del CRE estivo i nostri bambini, ragazzi, animatori ed educatori sono stati invitati a scoprire che la vocazione è la bella storia della vita di ognuno. Questa tematica si è inserita come ultimo passo di un percorso triennale. Tutta la comunità ha augurato agli oltre cento animatori e seicento ragazzi stezzanesi, impegnati in questa avventura, di scoprire con questa efficace, impegnativa e ben organizzata esperienza, che ogni azione dell’uomo nel mondo si realizza in tutta la sua potente bellezza solo se inscritta in un orizzonte orientato ad una vita buona, che è il miglior compimento dei doni che il Creatore ha fatto all’umanità.

* Domenica 16 giugno,

Solennità della Santissima Trinità, è iniziato l’orario estivo delle celebrazioni domenicali e festive in chiesa parrocchiale: 7.30, 9.00, 10.30 e 18.30.

* Lunedì 17 giugno,

è iniziato il campo in preparazione al CRE per gli educatori e gli animatori a Gandellino. In serata celebrazione della S. Messa presso il Cascinetto di via Mascagni, iniziativa promossa per il secondo anno consecutivo dal gruppo degli Alpini di Stezzano.

* Martedì 18 giugno, festa liturgica di San Gregorio Barbarigo, patrono secondario della nostra diocesi.

* Sabato 22 giugno,

nel pomeriggio, in occasione della vigilia della solennità del Corpus Domini, gli adolescenti e i giovani della nostra Comunità Ecclesiale Territoriale 13 Stezzano-Verdello si sono ritrovati presso il nostro oratorio per intraprendere un cammino alla volta del Seminario vescovile di Bergamo, luogo che li ha uniti ad altri sei cammini provenienti dalle altre CET della diocesi, per partecipare alla proposta intitolata: “Lo riconobbero. Strade per trovare casa”: un cammino a piedi che, dopo la cena al sacco e un momento di animazione teatrale, si è concluso con la celebrazione dell’Eucaristia presieduta dal vescovo Francesco. Anche quest’anno, poi, in occasione della festa patronale di San Giovanni Battista, sono state riproposte alcune iniziative aperte a tutta la popolazione: dal pomeriggio fino a tarda sera è stata data la possibilità di salire al campanile con dimostrazioni di suono della tastiera manuale da parte della “Federazione campanari bergamaschi”; è stata anche l’occasione per poter acquistare vino, torte e i “Biscotti di San Giovanni” realizzati con materie prime prodotte e lavorate a Stezzano. Queste due iniziative sono state finalizzate a finanziare le numerose opere di restauro intraprese negli ultimi tempi in parrocchia. Alle 21, in chiesa parrocchiale, ha avuto luogo una bella elevazione musicale offerta dalla nostra Corale parrocchiale “Dulce Canticum”, diretta dal maestro Matteo Arrigoni, elevazione che ha voluto ricordare anche il 150esimo anniversario dell’inaugurazione dell’organo Bossi-Urbani avvenuta proprio in occasione della solennità di san Giovanni Battista del 1869.

* Domenica 23 giugno,

Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo. Al mattino e alla sera c’è stata ancora la possibilità di salita al campanile, con dimostrazioni di suono della tastiera manuale da parte della “Federazione campanari bergamaschi”, e la vendita di prodotti tipici locali. Nel pomeriggio, alle 16 momento di adorazione eucaristica in santuario, a cui ha fatto seguito alle 17.30, nel parco del santuario, la S. Messa solenne seguita dalla processione del Corpus Domini e dalla benedizione eucaristica. Un pomeriggio di spiritualità eucaristica, presieduto quest’anno dal nostro don Luigi, che è stato ben partecipato e intensamente vissuto sia dai parrocchiani stezzanesi come (pure) dai pellegrini devoti della Madonna dei Campi.

* Lunedì 24 giugno,

solennità della Natività di san Giovanni Battista. Al mattino, alle 7.30 e alle 9.00, S. Messe in onore del nostro santo patrono; alle 16.30 il canto solenne dei vespri e l’adorazione eucaristica; alle 20.30 la S. Messa solenne presieduta dall’arcivescovo nostro concittadino mons. Gaetano Bonicelli. Dal tardo pomeriggio fino a sera, è stata data ancora la possibilità di salire al campanile, con dimostrazioni di suono della tastiera manuale da parte della “Federazione campanari bergamaschi”, unita alla vendita di vino, torte e biscotti. Un grande e sincero “Grazie” a tutte quelle persone che hanno promosso e organizzato tutte le iniziative in calendario, animando così la comunità in questi tre giorni dedicati al ricordo del nostro patrono San Giovanni Battista. Oggi è stata anche la giornata di inizio del CRE 2019, caratterizzata da tanto sole e tanta allegria!

* Giovedì 27 giugno,

in serata il CRE ha organizzato la proiezione del film “Gifted – Il dono del talento” nell’arena dell’oratorio.

* Venerdì 28 giugno,

solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù. In serata per il primo appuntamento con il Family CRE è stata celebrata la S. Messa nell’arena del nostro oratorio, dedicato proprio al Sacro Cuore. A seguire giochi per tutti i bambini e i ragazzi.

* Sabato 29 giugno,

solennità dei santi Pietro e Paolo apostoli, abbiamo pregato in modo particolare per il nostro papa Francesco.

* Domenica 30 giugno:

XIII domenica del Tempo Ordinario, nella S. Messa delle 10.30 dono del Battesimo a 3 bambini. Inoltre, durante tutte le S. Messe sono state raccolte le offerte per la carità del Papa.

© 2019 Parrocchia S.Giovanni Battista - P.IVA 01388190165