A seguito di un confronto con l’amministrazione comunale, viene modificato il suono delle campane in alcuni momenti della giornata, ma a rispetto comunque del decreto vescovile del 16 novembre 2001.

Premesso che:

  1. Il suono delle campane è il tradizionale e singolare modo immediato di comunicare della Chiesa con i suoi fedeli così da divenire un’espressione importante della sua libertà, sia per annunciare i momenti di preghiera, sia per segnare i momenti significativi della vita dei fedeli singoli e dell’intera comunità;

  1. Il suono delle campane non può essere assimilato al rumore prodotto dagli impianti industriali moderni, anche se necessita nel nostro contesto culturale di essere disciplinato, per poter continuare a svolgere la sua finzione in sintonia con mutate e diversificate esigenze;

si ritiene di operare per un ridimensionamento del suono, per contribuire così a migliorare la convivenza rispettosa di tutti, senza rinunciare a un segno caro al cuore della comunità cristiana e dei singoli credenti.

Questi, i suoni a partire dal 1° novembre 2020:

  • Il suono delle ore sarà scandito da un colpo di martello corrispondente ad ogni ora e da due colpi ogni mezzora, a partire dalle 08,00 fino alle 21,00.

  • Nei giorni feriali alle 07,30, alle 12,00 e alle 19,45 una melodia a martello sostituirà il suono a distesa della campana che segna l’inizio, metà e fine giornata. A mezzogiorno e alle 19,45 del sabato, la domenica, la vigilia e nelle festività infrasettimanali il suono a martelli viene sostituito dal suono a distesa o a concerto delle campane a seconda delle festività.

  • Le celebrazioni quotidiane verranno segnalate solo mezzora prima dell’inizio a seconda del tempo liturgico corrente.

  • Nei giorni festivi si mantengono le attuali suonate compatibilmente alle tempistiche dettate dalle norme del decreto diocesano in vigore.

  • Viene dato il segno del decesso di una persona in qualsiasi momento della giornata e non più il ricordo del funerale la sera prima della celebrazione. Il giorno del funerale l’annuncio viene segnalato mezzora prima dell’inizio della celebrazione. Viene mantenuto il suono di transito, all’uscita dalla Chiesa a fine celebrazione.

  • Anche le celebrazioni dei sacramenti sono segnalate mezzora prima dell’inizio della celebrazione.

  • Eventuali celebrazioni serali, fino alle 21,00, vengono segnalate secondo i suoni tradizionali.

  • La vigilia di Natale, la S. Messa di mezzanotte e durante la Veglia Pasquale è consentito il suono a festa delle campane.

  • Il suono dell’allegrezza è riservato a momenti significativi e solenni della vita della Comunità.

Il presente accordo, sottoscritto dal Consiglio Pastorale, condiviso con l’Amministrazione comunale, è portato a conoscenza della Cancelleria Vescovile.

Stezzano, 19 ottobre 2020

© 2019-2020 Parrocchia S.Giovanni Battista - P.IVA 01388190165