* Domenica 1 settembre,

XXII Domenica del Tempo Ordinario. Anche la nostra parrocchia ha aderito alla celebrazione della “14esima Giornata Nazionale per la Custodia del Creato” proposta dalla Conferenza Episcopale Italiana: il messaggio dei vescovi per questa occasione ha avuto come titolo “Quante sono le tue opere, Signore” (tratto dal salmo 104) “Coltivare la biodiversità”.
La Giornata per la Custodia del Creato è stata quest’anno per la Chiesa italiana un’occasione per conoscere e comprendere quella realtà fragile e preziosa della biodiversità, di cui anche la nostra terra è così ricca. Proprio il territorio italiano, infatti, è caratterizzato da una varietà di organismi e di specie viventi acquatiche e terrestri e possiede ecosistemi che si estendono dagli splendidi boschi delle Alpi, le montagne più alte d’Europa, fino al calore del Mediterraneo. Un invito molto opportuno in questo tempo, in cui i cambiamenti climatici stanno condizionando la vita, a volte stravolgendola, di intere regioni della Terra, compresa la nostra nazione.

* Mercoledì 4 settembre:

come ogni mercoledì di settembre è iniziata la celebrazione della S. Messa al cimitero alle 16.30 e non più alle 20.30.

* Sabato 7 settembre,

alle ore 16.00 prima riunione dell’anno pastorale 2019/2020 del Consiglio Pastorale Parrocchiale dedicata a verifica e programmazione.

* Domenica 8 settembre,

XXIII Domenica del Tempo Ordinario. Con questa domenica è ripresa, dopo la pausa estiva, la celebrazione delle S. Messe festive secondo l’orario solito delle 7.30, 8.30, 9.45, 11.00, 18.30, e ,alle 16.30, della celebrazione comunitaria dei Vespri con la Benedizione eucaristica.
Nonostante il maltempo, dopo aver partecipato alla S. Messa delle 8.30 in chiesa parrocchiale, un buon gruppo di persone è partito dal nostro oratorio per la tradizionale camminata “Ricordando Rino”, dopo la quale, sempre in oratorio, ha avuto luogo il pranzo a base di porchetta. Il ricavato di questa iniziativa è stato devoluto all’associazione “Paolo Belli” per la ricerca sulla leucemia.
Nella S. Messa delle 11.00 dono del Battesimo a cinque neonati.

In settimana è stato distribuito il calendario pastorale a tutte le famiglie come segno e legame con la comunità.

* Lunedì 9 settembre

è ripresa, dopo la pausa estiva, la celebrazione della S. Messa feriale delle 16.30, in aggiunta alle celebrazioni consuete delle 7.30 e delle 9.00.
Alle 21 primo incontro dei catechisti dell’iniziazione cristiana in oratorio.

* Martedì 10 settembre,

nel tardo pomeriggio in oratorio primo incontro dei catechisti degli adolescenti e dei volontari del Progetto Invado 2019/2020.
Alle 21.00 riunione dei volontari della Sala Eden per fare il punto della situazione alla vigilia della ripresa dell’attività della nostra sala della comunità.

* Sabato 14 settembre,

abbiamo celebrato la festa della Esaltazione della Santa Croce.
Nel pomeriggio in seminario Assemblea dei Consigli Pastorali territoriali e dei Referenti parrocchiali con la presentazione della lettera pastorale 2019/2020 del vescovo Francesco “Una voce che invia” che conclude la riflessione triennale sulla pastorale giovanile. Al termine mandato del Vescovo ai membri delle CET.

* Domenica 15 settembre,

XXIV Domenica del Tempo Ordinario. Nel pomeriggio dono del Battesimo a 9 bambini.

* Sabato 21 settembre,

alle 19.00, per la “Festa di apertura dell’oratorio”, “Serata Aladdin” con cena su prenotazione e a seguire proiezione dell’omonimo film.

* Domenica 22 settembre,

XXV Domenica del Tempo Ordinario, apertura delle attività oratoriane e preghiera per la scuola.
Alle 10.30 a causa del tempo incerto la S. Messa non è stata celebrata come tradizione in arena, bensì in Sala Eden, aprendo così l’anno catechistico 2019/2020. In questa celebrazione eucaristica abbiamo voluto salutare e ringraziare don Renato Belotti, che nello scorso anno ha esercitato il suo ministero sacerdotale a Stezzano, collaborando con i nostri sacerdoti per le celebrazioni e i sacramenti: il vescovo lo ha chiamato a continuare il suo servizio pastorale in qualità di parroco a Strozza. Nella medesima celebrazione, poi, abbiamo accolto don Giandomenico Epis, che dal primo settembre è in servizio da noi in qualità di vicario parrocchiale, e abbiamo salutato anche il nostro don Glauco, che sta muovendo i primi passi come direttore dell’oratorio di Curno. A tutti l’augurio di buon cammino nei nuovi incarichi che il vescovo ha affidato loro, come pure la promessa che non mancherà mai un ricordo particolare per loro nella preghiera.
Al termine della celebrazione, tradizionale foto di gruppo degli atleti e dei tecnici delle varie discipline della Polisportiva e aperitivo per tutti.
Alle 12.30 pranzo su prenotazione e a seguire animazione per bambini e ragazzi e (le) iscrizioni alla catechesi dell’iniziazione cristiana e degli adolescenti, con la possibilità per le famiglie di incontrare per l’occasione i catechisti, cui va fin d’ora il grazie per il servizio che svolgeranno in quest’anno pastorale.
Alle 18.00 in Sala Eden, a grande richiesta, è stato riproposto il musical preparato per l’ordinazione sacerdotale di don Glauco nel maggio scorso, dal titolo “In alto mare -odissea nelle scelte”, presentato dai giovani e dagli adolescenti del nostro oratorio.

* Martedì 24 settembre,

nel pomeriggio ha avuto inizio in Casa Borleri l’esperienza di vita comune degli adolescenti di quinta superiore in preparazione al Passo.

* Giovedì 26 settembre,

alle 21.00 in oratorio incontro dei conduttori dei laboratori della fede.

* Sabato 28 settembre,

nella S. Messa vespertina delle 18.30 sette adolescenti di quinta superiore, dopo un percorso di discernimento e di vita comune, hanno compiuto il loro “Passo”, prendendosi davanti alla comunità un impegno specifico da portare avanti in modo coerente e stabile a servizio della parrocchia o di un ambito di attività sociale del territorio.
La promessa della comunità è stata quella di accompagnare nella preghiera questi giovani e di incrementare con la sua vicinanza i semi di speranza che fortunatamente fioriscono ancora nella nostra parrocchia.
A questi ragazzi l’augurio di buon cammino e il grazie perché ci ricordano che la vita è più bella se donata con gioia.

* Domenica 29 settembre,

XXVI Domenica del Tempo Ordinario. Come da tradizione nell’ultima domenica di settembre, a tutte le S. Messe è stato presentato alla comunità il programma pastorale per l’anno 2019/2020. “Va, e dì loro” è la frase che guiderà il cammino della nostra comunità cristiana, come suggerito dalla lettera pastorale consegnata dal nostro vescovo alla diocesi, che ha voluto dare compimento ad un percorso triennale dedicato alla relazione tra comunità cristiana e giovani, stimolato anche dal recente Sinodo a loro dedicato celebrato a Roma nell’ottobre 2018. Un trittico che si completa: dopo “Un cuore che ascolta” e “Uno sguardo che genera”, il nuovo cammino che il vescovo Francesco traccia per la nostra diocesi è “Una voce che invia” ovvero “La missione, che dona vita a chi la compie”.
Molteplici e diversificati gli appuntamenti a cui i cristiani di Stezzano saranno chiamati nel prossimo anno pastorale. Due in particolare segneranno la vita della parrocchia: ad ottobre la celebrazione di un “Mese Missionario Straordinario”, proposto dal Papa a tutta la Chiesa universale, per risvegliare maggiormente la consapevolezza missionaria e riprendere con nuovo slancio la trasformazione missionaria della pastorale; questo mese è straordinario anche per ricordare che il 30 novembre prossimo ricorrerà il centenario della Lettera apostolica “Maximum illud” del papa Benedetto XV, considerata la Magna Charta dell’evangelizzazione.
Altro appuntamento di rilievo, saranno le “Giornate di annuncio e testimonianza cristiana” che la nostra comunità vivrà dal 28 novembre al 1° dicembre venturi con l’inizio dell’Avvento. Sarà un tempo intenso di preghiera, annuncio e testimonianza, che vedrà presente tra noi un bel gruppo di giovani della comunità “Shalom” di Palazzolo sull’Oglio (Bs).
Nella giornata odierna è stata consegnata a tutti i fedeli l’immagine scelta per il prossimo anno pastorale, raffigurante Maria Maddalena che annuncia la Risurrezione agli Apostoli, tratta dal Salterio di Sant’Albans, custodito nella biblioteca del duomo della diocesi di Hildesheim in Bassa Sassonia (Germania).
All’intercessione di Maria Santissima, che veneriamo come Regina del Santo Rosario e Stella dell’Evangelizzazione, abbiamo affidato già da oggi il cammino che la nostra parrocchia compirà nel prossimo anno.
Nel pomeriggio, presso la chiesa parrocchiale ha avuto luogo la seconda edizione dell’iniziativa rivolta a tutte le giovani coppie che hanno chiesto il Battesimo per il loro figlio: il parroco don Mauro con l’equipe battesimale ha accolto e fatto visitare i luoghi della nostra chiesa alle famiglie, spiegandone i relativi significati; dopo questo incontro il gruppo si è trasferito alla scuola dell’infanzia “Don Antonio Locatelli” per un momento conviviale.
Oggi in tutto il mondo la Chiesa ha celebrato la “Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato” giunta alla sua 105esima edizione: il Santo Padre ha inviato il suo consueto messaggio dal titolo: “Non si tratta solo di migranti – Si tratta di tutta la persona, di tutte le persone”.
Il circolo Generazione Acli di Stezzano ha voluto valorizzare questa giornata con due azioni culturali sul territorio: in primo luogo allestendo un banchetto per la distribuzione del secondo numero di Babel “Bergamo Città dei Mille… Mondi”, pubblicazione che racconta i nuovi cittadini bergamaschi, in secondo luogo portando in piazza le “Coperte dorate” della campagna “IoAccolgo”.
Questa domenica così intensa di iniziative ha voluto aprirci il cuore per intraprendere con gioia ed entusiasmo il cammino che ci sta davanti.

© 2019 Parrocchia S.Giovanni Battista - P.IVA 01388190165